Matteo Piloni/ Comunicati stampa, Documenti/ 0 comments

Al  Nord si contano 300 cantieri che attendono di essere sbloccati, per un valore di 12,6 miliardi. Di questi, 2,7 miliardi solo in Lombardia, con l’alta velocità ferroviaria tra Brescia e Verona e l’autostrada Cremona-Mantova.  E il premier Conte dichiara “La SS 640 Agrigento-Caltanissetta è un cantiere altrettanto strategico per l’Italia, se non più della Tav”. Perché il governo a trazione leghista vuole bloccare il Nord produttivo? Crede davvero che viaggino più merci in Sicilia che in Lombardia?

La continua posizione ideologica che il Governo sta tenendo sulle infrastrutture sta danneggiando, giorno dopo giorno, tutto il nord, e la Lombardia in particolare.

Dopo 17 anni stiamo ancora aspettando che Regione Lombardia ci dica se la Cremona-Mantova si farà.

Nei mesi scorsi è stato ripreso il tema e Fontana si è assunto l’impegno di dare delle risposte definitive, con tempi e investimenti certi, entro luglio. Dobbiamo aspettarci che le contraddizioni di questo Governo faranno ulteriormente slittare i tempi? Forse va ricordato a qualcuno che Il lavoro e lo sviluppo passano anche e soprattutto con gli investimenti sulle infrastrutture.

E che non si festeggia un dramma come quello che ha colpito Genova lo scorso 14 agosto.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*