Matteo Piloni/ Comunicati stampa, Documenti, In Commissione VIII - Agricoltura, montagna, foreste e parchi, Rassegna stampa/ 0 comments

Un bando da 100 mila euro per affrontare l’emergenza nutrie, finanziando un progetto sperimentale con l’ausilio dei trappers nei comuni della bassa bresciana, ha lasciato assai perplessi i consiglieri regionali del PD che hanno presentato subito una interrogazione all’assessore Rolfi.
“Secondo quanto riportato dalla stampa – fa sapere Matteo Piloni –un funzionario di Regione Lombardia si sarebbe già recato in Louisiana per studiare tecnicamente questo modello di cacciatore esploratore professionista che in provincia di Cremona, ricordo, è già stato sperimentato con risultati a dir poco fallimentari, in quanto è assai difficile esportare una tecnica in luoghi così diversi per conformazione territoriale e clima”.
“Vogliamo sapere dall’assessore – dice Piloni spiegando il quesito dell’interrogazione – se queste notizie che abbiamo appreso dalla stampa corrispondono al vero e, in caso affermativo, quali sono gli aspetti più significativi di tale iniziativa e da quale capitolo di bilancio si dovrebbero reperire le risorse. Chiediamo inoltre quanto sia costata in termini economici la trasferta del funzionario in Louisiana e quali importanti nuove conoscenze tecniche sulla tematica lo stesso abbia acquisito”.
Nel ricordare che Regione Lombardia ha stanizato a bilancio solo 100mila euro per il contenimento delle nutrie, contrariamente ai 400mila euro del 2018 “Sarebbe forse più opportuno – suggerisce il consigliere – destinare le risorse del bando non ancora approvato a quelle amministrazioni locali che fanno tanta fatica ad attuare in maniera compiuta i piani di eradicazione istituiti dalla giunta lombarda”.
“Ricordiamo infine che in diverse occasioni pubbliche e istituzionali, era stata ribadita, anche dagli assessori coinvolti, la necessità di creare un fondo straordinario nazionale per il contenimento e il contrasto della nutria, come fatto per la lotta al randagismo. A che punto è questa trattativa?”
Il testo dell’interrogazione:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*