Matteo Piloni/ Comunicati stampa, Rassegna stampa/ 0 comments

“Dopo più di 15 anni di promesse le risposte dalla Regione cominciano ad arrivare. Prendiamo atto dell’impegno che il Presidente Fontana si è preso, a patto che i tempi siano davvero rispettati. L’orizzonte indicato è il 2026 e non sarà facile centrare l’obiettivo in tempi così brevi ma il nostro territorio non può attendere oltre. Abbiamo due scenari credibili su cui il territorio potrà esprimersi, valutando tutti gli aspetti, a partire dalle diverse ricadute che comportano. Ma insieme a questo progetto, ho ricordato al tavolo in Regione che si devono portare avanti con determinazione sia i lavori per le linee ferroviarie – il raddoppio della Cremona-Mantova e Cremona-Olmeneta, la sistemazione della linea Cremona-Treviglio, il piano di abbattimento dei passaggi a livello, l’elettrificazione della Parma-Brescia, la riattivazione della linea per passeggeri Cremona-Piacenza, il sottopasso di Crema e la riqualificazione delle stazioni – sia per il raddoppio della Paullese. Solo così i nostri territori comincerebbero a risolvere le gravi criticità infrastrutturali.”

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni in merito agli scenari per il collegamento viabilistico veloce Cremona – Mantova presentato oggi in Regione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*