Matteo Piloni/ Comunicati stampa, Documenti, La settimana in Consiglio, Politica del territorio e sul territorio, Rassegna stampa/ 0 comments

Il gruppo regionale del Pd punterà sulla sicurezza nella discussione all’assestamento al bilancio 2018 -2020 che inizierà lunedì 30 Luglio in Aula. Ma una sicurezza “che non è quella della Lega o di chi pensa di poter usare le pistole come nel Far West”, spiega il consigliere Matteo Piloni, “semmai la sicurezza di studiare in edifici moderni e a norma, di viaggiare su ponti che non rischino di crollare, di lavorare senza incidenti, di essere curati e sostenuti quando se ne ha bisogno, di abitare in case popolari non fatiscenti, di vivere in un territorio senza rischi idrogeologici”.

Per noi la sicurezza è una priorità – dice Piloni -. Iniziamo la legislatura con un’opposizione costruttiva, con proposte di merito, senza ostruzionismo, ma ci attendiamo che si entri nel merito. Chiediamo risorse per migliorare la vita dei cittadini a scuola, al lavoro, per strada, sui treni, risorse per garantire cure sanitarie ad alti livelli e un aiuto a chi si trova in momenti di difficoltà. Vogliamo una Lombardia sicura, ma la sicurezza per noi non è quella agitata scompostamente dalla Lega per alimentare la paura e lucrare consenso”.

A cominciare dalla viabilità stradale e dalle difficoltà che vivono i pendolari penalizzati del territorio casalasco.

“Abbiamo presentato un emendamento con cui chiediamo 200mila euro per prevedere uno sconto sugli abbonamenti ai pendolari penalizzati dalla chiusura del ponte di Casalmaggiore e un ordine del giorno per avviare l’iter necessario alla realizzazione di un nuovo ponte” fa sapere il consigliere dem.

Un altro emendamento riguarda una delle strade più pericolose della regione, la ex Bergamina, che dalla provincia di Bergamo arriva nel territorio cremasco.

“Chiediamo un aumento di 250mila euro per la realizzazione di una rotatoria lungo l’attuale incrocio a raso tra la strada comunale via Garibaldi e l’ex Statale Bergamina, nel Comune di Agnadello che ha già accantonato 200mila euro, una cifra importante, ma non ancora sufficiente. La Regione deve fare la sua parte per risolvere una criticità stradale molto seria”.

Il Pd chiede anche 15 milioni per la riqualificazione delle stazioni ferroviarie (di cui cinque per superare le barriere architettoniche) e 6 milioni per le agenzie del trasporto pubblico locale che hanno bisogno di risorse per incrementare il personale e migliorare i servizi.

 

A questo LINK tutti i nostri ordini del giorno.

Qui il file in pdf: ordini del giorno PD assestamento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*