Matteo Piloni/ Politica del territorio e sul territorio/ 0 comments

I primi di agosto la giunta regionale ha approvato una delibera (n. 3531) con la quale finanzia una serie di opere in provincia di Cremona, richieste dai consiglieri di maggioranza durante la sessione di bilancio e utilizzando risorse per le quali Regione Lombardia si è indebitata per i prossimi anni. Risorse che sarebbero servite a rilanciare lo sviluppo del territorio.
Ecco le opere finanziate. Tutte di comuni “amici”, targati Lega. Un caso? Eppure moltissimi comuni hanno inviato altrettante richieste. Perchè non sono state prese in considerazione? Quali criteri hanno utilizzato? Ci sono comuni di serie B? E quindi cittadini di serie B? Tra l’altro almeno un paio di questi comuni sono gli stessi che hanno abbandonato la società pubblica dei comuni (Scrp) che sta portando avanti un grande progetto di viabilità ciclopedonale dell’intero territorio cremasco. Perchè la Regione non “premia” questa capacità di fare rete?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*