Matteo Piloni/ La settimana in Consiglio/ 0 comments

Questa mattina in commissione Trasporti del Consiglio regionale si è svolta l’audizione con RFI in merito ai progetti del contratto di programma 2017-2021 tra RFI e Ministero dei Trasporti, con particolare riferimento all’opera di collegamento “Brescia-Ghedi-Montichiari” e al raddoppio della linea ferroviaria Brescia–San Zeno. Erano presenti anche diversi rappresentanti istituzionali, tra cui l’assessore alle politiche della Mobilità del comune di Brescia, Federico Manzoni, che insieme al consigliere del Pd Matteo Piloni ha sottolineato la necessità di puntare all’elettrificazione della linea Brescia-Parma e al raddoppio ferroviario del tratto Cremona-Olmeneta.

“Per quanto riguarda la Brescia-Parma – fa sapere Piloni – è stato avviato lo studio preliminare del tratto Ghedi-Piadena-Parma (il tratto Brescia-Ghedi è già previsto) e, una volta terminato, servirà destinare le risorse per i progetti necessari alla sua realizzazione”.
“L’elettrificazione consentirà di introdurre, a servizio invariato, nuovi treni maggiormente performanti e migliorare la regolarità della linea – prosegue il consigliere dem – A tal riguardo i tempi sono importanti anche per valutare la possibilità di accedere alle risorse del Recovery Plan che prevede progetti realizzati entro il 2026”.

“Per quanto riguarda la Cremona-Olmeneta è stato stanziato 1 milione di euro per avviare lo studio preliminare di fattibilità che però non è ancora stato avviato – aggiunge Piloni – Ho sottolineato la necessità di avviare quanto prima questo studio in quanto, in vista del raddoppio del tratto Brescia-San Zeno già in programmazione, è necessario raddoppiare il tratto verso Cremona anche in vista dei lavori di raddoppio della Mantova-Cremona-Codogno che vedranno dirottato il traffico sulla Cremona-Treviglio, così da limitarne i disagi” conclude Piloni sottolineando l’importanza che sia soprattutto il territorio a proseguire l’interlocuzione con RFI e ne segua gli sviluppi”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*