Matteo Piloni/ Comunicati stampa, Documenti, Politica del territorio e sul territorio/ 0 comments

Dopo lo scioccante servizio in esclusiva pubblicato oggi sul quotidiano ‘Domani’, riguardante i maltrattamenti e le violazioni commesse in un impianto di macellazione dell’azienda Zema, in provincia di Cremona, dove sono state raccolte immagini raccapriccianti di piccoli suini torturati, il consigliere regionale Matteo Piloni, capodelegazione dem in commissione Agricoltura, ha presentato immediatamente una interrogazione alla giunta lombarda in merito.

“Vogliamo sapere innanzitutto se Regione Lombardia fosse a conoscenza di quanto stava accadendo a Salvirola e, inoltre, come si stia attivando in merito al rispetto delle normative sul benessere animale, anche a tutela delle numerose aziende agricole del settore, che invece rispettano le regole e che verrebbero eventualmente penalizzate da condotte non rispettose della normativa” spiega Piloni che sul tema era già intervenuto lo scorso dicembre, con un ordine del giorno al bilancio concernente il finanziamento di iniziative per il benessere animale e l’incremento del livello di biosicurezza negli allevamenti zootecnici e lo scorso marzo, con la proposta presentata durante la sessione europea del consiglio regionale, di chiudere gli allevamenti di visoni e più in generale di animali da pelliccia, e di promuovere maggiormente il benessere animale nel nostro paese.

“Alla giunta lombarda, abbiamo poi chiesto anche maggiori informazioni sul tipo di controlli effettuati dagli enti preposti – aggiunge il consigliere dem – e se non sia il caso di potenziarli, alla luce di questa ultima vicenda, ma anche dopo le numerose segnalazioni relative anche ad altri temi ambientali che stanno coinvolgendo il territorio lombardo, come il caso dell’indagine dei gessi di defecazione che ha coinvolto l’azienda WTE”.

IL LINK DELL’ARTICOLO 

Questo il testo dell’interrogazione:

itr benessere animale

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*