Matteo Piloni/ Politica del territorio e sul territorio/ 0 comments

Mattinata casalasca. In visita all’azienda agricola Perini di Casteldidone, insieme al titolare Massimo Perini e all’amico e consigliere Comunale Guido Tosi. Si tratta dell’unica azienda che produce meloni IGP in provincia di Cremona, circa 1500 quintali, così come per le angurie. Una bella realtà che tramanda la tradizione della coltivazione del melone di questo territorio. Non c’è niente di meglio che toccare con mano e ascoltare dalla viva voce di chi fa questo mestiere, per conoscere e capire il prezioso lavoro che sta dietro alla qualità del prodotto servito sulle nostre tavole. Un lavoro faticoso e paziente, che comprende gli innesti in serra, la semina, la coltivazione e il raccolto, per passare alla vendita mediante la grande distribuzione, il commercio di vicinato ed i mercati.
Seconda parte della mattinata, invece, a Gussola, dove ho incontrato il sindaco e amico Stefano Belli Franzini, insieme all’Assessore Doris Bia e alle consigliere Lara Carboni e Sabrina Depietri. L’occasione è stata utile per conoscere i tanti progetti che questa Amministrazione in questi anni ha realizzato, anche attraverso la partecipazione a diversi bandi regionali e ministeriali, che hanno consentito di riqualificare due palestre, intervenire sulle scuole per efficientamento e messa in sicurezza, realizzare interventi sulla rete ciclopedonale, solo per citarne alcuni. Per capirci, solo negli ultimi tre anni hanno ottenuto 14 bandi, per contributi complessivi di circa 4 milioni di euro, alcuni dei quali ottenuti come Unione insieme al comune di Torricella del Pizzo.
Abbiamo fatto anche qualche ragionamento su alcuni progetti futuri di carattere ambientale e sociale, anche di natura territoriale, partendo dalle necessità del territorio casalasco in ambito sociosanitario, a partire dall’esigenza di vedere realizzate le Case di comunità per consentire alle persone di accedere a servizi ambulatoriali, e non solo, extraospedalieri.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*