Matteo Piloni/ Politica del territorio e sul territorio/ 0 comments

Stamattina, ospite dei fratelli Secondo e Francesca Pozzali, ho visitato la sede di Casaletto Ceredano del Caseificio Pozzali, pilastro nazionale dell’industria lattiero-casearia e player mondiale, ma con radici ben piantate nel territorio cremasco, cui l’azienda è legata per lunga tradizione, per la qualità della filiera, per il know how e le professionalità che essa stessa ha contribuito a creare, ed anche per un palpabile affetto.
È tra il cremasco e il lodigiano, infatti, che il Caseificio Pozzali, soprattutto (ma non solo!) con il marchio Bella Lodo, ha iniziato la scalata del mercato nazionale ed internazionale.
Sappiamo cosa il made in Italy rappresenti nel mondo e, in particolare, che ruolo rivesta, l’industria alimentare. Ci ricordiamo meno, forse, di quanti prodotti delle nostre terre contribuiscano a creare questo straordinario valore. Il Caseificio Pozzali e Bella Lodi è questo: una storia cremasca di successo mondiale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*