Matteo Piloni/ Racconti dal Pirellone/ 0 comments

E’ necessario e urgente estendere alle parafarmacie le convenzioni in atto con le farmacie per permettere ai farmacisti abilitati che vi lavorano di eseguire tamponi antigenici e vaccinazioni anti Covid. Nel caos che stiamo vivendo in queste settimane, travolti dalla nuova ondata di contagi, è vitale che tutti i privati si mettano a disposizione. Non sono sinceramente accettabili le file di ore, al freddo, per accedere a un test. E’ del tutto evidente infatti che le farmacie non sono in grado, vista la richiesta abnorme di test, di far fronte alle esigenze dei cittadini.
In Lombardia sono presenti circa 500 parafarmacie che impiegano farmacisti abilitati a fornire servizi di primario interesse. A dicembre, in sede di approvazione di bilancio di previsione, come Partito democratico avevamo presentato un ordine del giorno in merito, bocciato però dalla maggioranza. Ora che le difficoltà sono sempre più evidenti, che l’esplosione dei contagi sta mettendo in sofferenza gli ospedali, non si capisce la strenua battaglia della destra in difesa del corporativismo, degli interessi di una parte e dei privilegi. Non è più il tempo per gli egoismi di categoria o i cavilli burocratici. Occorre accelerare le procedure perché in questa fase sono più che mai necessari vaccinazioni e tamponi, anche per tornare al lavoro e a scuola in sicurezza.
‼Per questi motivi domani in Consiglio regionale presenteremo nuovamente la proposta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*