Matteo Piloni/ Politica del territorio e sul territorio/ 0 comments

Poche settimane Città Metropolitana di Milano, ente titolare dei lavori del raddoppio della Paullese, ha ricevuto una nota del Ministero dell’Ambiente che chiede ulteriori integrazioni rispetto al progetto prima di poterlo validare. Per quanto mi riguarda si tratta di una richiesta inutile e esclusivamente burocratica, che sta facendo tardare ulteriormente l’avvio dei lavori. Una situazione inaccettabile per la quale Città Metropolitana sta provando a trovare una soluzione e per la quale abbiamo già interessato il Ministero per risolverla. Questi lavori devono partire al più presto. Punto.
Inoltre a luglio in sede di bilancio la Regione ha dato seguito ad una mia richiesta del luglio 2019 in cui chiedevo di mettere risorse per realizzare il tratto tra Zelo e il ponte di Spino, mettendo cinque milioni di euro destinabili a Città Metropolitana. Non è più un problema di risorse. È solo una questione di burocrazia. E francamente ingiustificabile. Continuo a seguire la situazione con la massima attenzione e determinazione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*