Matteo Piloni/ La settimana in Consiglio/ 0 comments

“Che cosa aspetta la Regione a sostenere i centri di medicina sportiva della nostra provincia? Se normalmente in questo periodo è difficile prenotare una visita per ottenere il certificato di idoneità sportiva, a Cremona è praticamente impossibile. E non da ieri. A nulla sono valse le mie continue sollecitazioni che sono rimaste ancora senza risposta” è quanto dichiara il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni in merito al problema che riguarda i centri di medicina dello sport della provincia di Cremona, dove le strutture accreditate per l’erogazione delle prestazioni in convenzione con il servizio sanitario nazionali sono insufficienti.

“Ho presentato una interrogazione in aprile, in occasione della dismissione del Centro di medicina dello sport dell’ospedale di Cremona, e una ulteriore lo scorso agosto – spiega Piloni – sollecitando iniziative e ulteriori finanziamenti per contenere una situazione diventata ormai impossibile e continuare a garantire l’erogazione gratuita delle visite di idoneità per gli atleti minori e per gli atleti con disabilità, ma ad oggi ancora nessuna risposta è pervenuta”.

“Se è vero che auspichiamo una ripresa massiccia delle attività sportive, agonistiche o amatoriali, dobbiamo assolutamente aumentare l’offerta che oggi nella nostra provincia è davvero limitata e crea parecchi disagi – conclude il consigliere dem – soprattutto nella città di Cremona che, con un bacino d’utenza di circa 17mila sportivi in oltre 160 associazioni, necessita di almeno una struttura ulteriore che possa almeno supplire alla chiusura del centro dell’ospedale”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*