Matteo Piloni/ La settimana in Consiglio/ 0 comments

Dalla graduatoria di marzo erano rimasti esclusi 64 interventi per un totale di 26 milioni di euro

“Anche se con un po’ di ritardo, ora anche la Lega ci dà ragione. Meglio tardi che mai. Sulla rigenerazione urbana la giunta regionale lombarda deve fare di più.” Così il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni commenta l’approvazione, oggi in Consiglio regionale della Lombardia, di una mozione urgente firmata dal gruppo della Lega che chiede il rifinanziamento di un bando destinato ai comuni per interventi di rigenerazione urbana. Dalla graduatoria pubblicata all’inizio di marzo, dopo un anno di istruttoria, sono risultati ammessi ma non finanziati gli interventi di sessantaquattro comuni, per un totale di ventisei milioni di euro.
“Abbiamo chiesto il rifinanziamento di questo bando già a dicembre, in sede di discussione del bilancio preventivo, e a marzo, alla pubblicazione del bando, oltre a richiederlo abbiamo annunciato che avremmo presentato un nuovo emendamento durante l’assestamento di luglio.
Dopo aver bocciato le nostre proposte ora la Lega si sveglia. Meglio tardi che mai. Rigenerazione urbana significa recupero di aree dismesse o in degrado, con grande vantaggio per i cittadini e contro il consumo di nuovo suolo vergine. Moltissimi comuni hanno risposto al bando ed è giusto che la Regione risponda a tutti. Ora se ne accorge anche la Lega. Verrebbe da dire: buongiorno principessa! Forse l’assessore al territorio, il leghista Pietro Foroni, avrebbe potuto rifinanziare il bando senza bisogno di una iniziativa da parte del suo partito, che suona un po’ come una tirata d’orecchie.”

 

Per quanto riguarda la provincia di Cremona i comuni coinvolti sono: Cella Dati, Salvirola, Soncino, Rivarolo del Re, Annicco, Casaletto Vaprio e Casalmorano.

delibera con i progetti finanziabili:

ALL C_Decreto_Finanziabili_Bando rigenerazione

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*